fiores2

Pubblico oggi un’altra stupenda poesia di Antonino Pavone, detenuto a Reggio Calabria.

Antonino è il fratello del nostro Piero, detenuto a Spoleto.

————————————————————————————

UNA STORIA DA RACCONTARE

Tra le pagine del mio destino

ancora bianche di candido lino

c’era una storia da raccontare

c’era una donna da inventare

come fosse una favola

come dentro a una nuvola

come fosse successo davvero

come fosse un amore sincero

come una stella, bella e lucente

che gaia brilla nella mia mente

come una cometa d’argento vestita

come la mia vita d’aria smarrita

poggiasti il tuo viso sopra il mio cuore

come a volere riposare

e ascoltavi in silenzio il suo tremore

poggiasti poi le mani, tenere e stanche

ed io a riempire le mie pagine bianche

il sogno di te nella mia memoria

come fossi in un libro di storia

in queste mie righe scrivo di te

e disegno un cielo che più azzurro non c’è

ho messo il tuo sorriso dentro a una nuvola

come fossi dentro a una favola

c’era una donna da inventare

c’eri adesso tu da amare

c’era una storia da raccontare

c’erti tu dentro il mio cuore

mia stupenda dolce creatura

meraviglioso gioco della natura

come fosse un progetto divino

a riempire le pagine del mio destino.

Nino Pavone

Reggio Calabria 

14/05/2015