Pubblico oggi un’altra poesia del nostro Emidio Paoluci.. detenuto a Pescara, e temperamento romantico e appassionato, legato ai valori dell’anarchia, e con una dedizione particolare verso la poesa.. una poesia, la sua, molto carnale, intensa, “latina”.

——————-

AMORI

Ci sono amori che mai svaniscono,

baci che mai si dimenticano,

come le rose nelle notti di primavera,

come il tuo corpo nei pomeriggi d’estate,

come le tue lacrime in una notte d’autunno,

ci sono amori impossiili,

come l’orizzonte dietro queste mura,

ci sono amori come aceto sopra le ferite,

ci sono amori senza nome,

come promesse dimenticate,

ci sono amori che mai si dimenticano,

come la tua andatura,

come i tuoi fianchi,

come tutto l’amore perso in questa vita,

come questa vita che non è vita,

ci sono amori lontani

che amano in silenzio,

ci sono amori artificiali

come le notti di un prigioniero

ci sono amori veri

teneri come i ricordi di tutti quelli

che si amano